A Genova il palazzo della Meridiana ospita le opere di Sinibaldo Scorza

0 Posted in Eventi 

A de di cargli la prima mostra ropa interior calvin klein barata monografica è Genova, la sua città d’adozione. Sinibaldo Scorza pittore e disegnatore, è originario di Voltaggio, che oggi è provincia di Alessandria ma nel 1600, epoca in cui visse l’artista, era parte integrante dei territori della Repubblica di Genova.

Ad ospitare l’evento Burberry Sale Outlet da l 10 febbraio al 4 giugno, è il Palazzo della Meridiana, cuore della città.

Sinibaldo Scorza – Favole e natura all’alba del Barocco”, così titola la mostra, vanta l’impegno nella realizzazione di Anna Orlando storico e critico d’arte, art adviser e giornalista, specializzata nella pittura genovese del Seicento e Settecento. L’evento propone un’ampia e documentatissima retrospettiva dell’artista, caposcuola della pittura genovese del Seicento.

Amato da collezionisti di spicco come Caterina di Svezia, Vincenzo Im kenzo pas cher per iale, Giovan Carlo Doria, Carlo Emanuele I di Savoia, il pittore è stato dimenticato per lungo tempo e questa mostra, in realtà, contribuisce a ridargli il lustro che merita, una sorta di Philipp Plein Outlet doveroso indennizzo.

La mostra è anche un’occasione unica per poter scoprire un artista del suo calibro, un grande maestro da ricordare, la cui vita è stata vissuta alla stregua di un Philipp Plein Pas Cher romanzo.

A Palazzo della Meridiana sarà possibile godere della presenza di circa trenta dipinti di Sinibaldo Scorza, la sua unica e rarissima incisione nota, ed una ventina tra disegni e miniature. A completare l’esposizione sarà un volume manoscritto completo dell’albero genealogico della famiglia miniato dallo stesso Scorza.

A fare da corollario alla produzione del pittore saranno 30 opere realizzate da artisti fiamminghi e genovesi vissuti nel suo stesso periodo. La scelta è importante e consente di ricostruire il contesto in cui è nata l’arte, decisamente singolare, dell’artista.

La struttura della mostra dedicata a Sinibaldo Scorza

La mostra si presenta suddivisa in 5 sezioni tematiche, vediamole nel dettaglio.

L’esposizione si snoda da “Gli esordi di un pittore aristocratico” per passare a “Dal vero al sacro” e proseguire con “Favole e miti”, “ La scena di genere fiammingo-genovese” e dulcis in fundo “Paesi incantati”.

Nella sala centrale fanno bella mostra di se i dipinti che illustrano la favola di Orfeo e quella di Circe. La seconda sala mette in luce numerosi animali e l’ultima paesaggi innevati dal taglio fiabesco.

Un’ultima vetrina è dedicata al presepe composto da sagome miniate, realizzate su carta a tempera e acquerello da Scorza.

Parallelamente all’evento anche i Musei di Strada Nuova ricordano l’artista con la mostra “Avvezzo a maneggiare la penna disegnando”. Ad ospitarla è Palazzo Rosso dove potranno essere ammirati 90 disegni, di cui 55 inediti.